Italian Dutch English French German Greek Portuguese Romanian Russian Spanish

come-contattarci2

INA

tasto-ina

tasto-ina-svizzera

articoli-e-modulistica

gioco-terapeutico

You are here:

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Sottocategorie

  • Cosa è il Gioco Terapeutico

    Il Gioco Terapeutico, meglio conosciuto come “Therapeutic Play” in ambito nordamericano e anglosassone, è un settore molto ampio che trae ispirazione da diverse fonti; tra queste vi è in particolare la Play Therapyda cui derivano principi e attività di intervento che guidano l'applicazione efficace dei Principi terapeutici del gioco.

    In contesti diversi da quelli strettamente terapeutico, ispirandosi al modello psicoeducativo, i Principi terapeutici del gioco vengono applicati da figure provenienti dalsettore educativo, sociale e sanitario-riabilitativo per favorire nei bambini lo sviluppo sano, facilitare il conseguimento di specifiche abilità e sostenerli nel rispondere in maniera più efficace a situazioni difficili.

    L’apprendimento di figure rilevanti come educatori, insegnanti, assistenti sociali, infermieri, etc. (detti “agenti di cambiamento”) è considerato un elemento fondamentale per generare nei bambini un processo di trasformazione positivo.

    Lo specialista in Gioco Terapeutico acquisisce nuove conoscenze, abilità e modalità di interazione, le veicola in prevalenza attraverso il gioco – considerato il linguaggio dei bambini e la modalità attraverso in cui apprendono meglio - riuscendo nell'ambito della propria attività professionale ad esercitare un'influenza positiva nei bambini in varie dimensioni.

  • Criteri per l'Iscrizione al Registro Specialisti in Gioco Terapeutico

     Formazione:

    a) Diploma di laurea – minimo 5 anni di studio; 4 anni se si rientra nel vecchio sistema di laurea – nel settore educativo (pedagogisti, insegnanti, educatori, etc.), sociale, della riabilitazione (terapisti occupazionali, logopedisti, psicomotricisti, etc.) e del settore sanitario (infermieri, medici, etc.);

    b) in assenza di diploma significativo, valgono come equivalente un minimo di 5 anni di pratica professionale verificata nell'assistenza e nell’educazione all'infanzia.

    Esperienza professionale:

    a) Per chi possiede un diploma di laurea, minimo 3 anni di pratica con i bambini dopo la fine degli studi;

    b) per i professionisti che non possiedono un diploma di laurea, un totale di almeno 8 anni di pratica verificata con i bambini.

    Formazione INA PT-PSP (riconosciuta da APTI): corsi formativi in Gioco Terapeutico per un totale di 150 ore.

    Attività di osservazione: 30 ore documentate di cui 15 ore con bambini in età 0-3 anni (asilo nido) e 15 ore con bambini in età 4-6 anni (asilo).

    Letture e studi: 200 ore complessive per la lettura e lo studio di articoli e libri selezionati.

    Elaborati: 3 relazioni concernenti rispettivamente 1 intervento individuale, 1 attività di gruppo e 1 progetto di ricerca o di intervento in Gioco Terapeutico.

    Pratica e supervisione: attività di Gioco Terapeutico per un totale di 200 ore inclusa la pianificazione e la documentazione degli interventi. In particolare, un minimo di 10 sessioni di Gioco Non-Direttivo con almeno 5 bambini, e un minimo di 3 interventi di gruppo che includono almeno 5 sessioni per ciascun gruppo.

    Supervisione: 20 ore realizzate da un Supervisore Play Therapist di cui almeno la metà individuali

Box International INA

video International Academy Play Therapy

formazione

 

condizioni-e-disturbi

Box Rubriche AUDIO

gioco-terapeutico2

diario Ina Academy Play Training box

Box-1

Box-2

Box-3